Ma non è una marcia indietro

Musotto ritira la firma dal ’salva coste’. Il famoso riordino complessivo con deroga. Quello proposto da chi dichiara di avere una casa abusiva da sanare. Quello a favore della legalità. E afferma: “Ma non è una marcia indietro”.

Ddl che nonostante le contrarietà poi comunicate alla stampa dal Pd, era stato firmato tra l’altro, proprio dal vicepresidente della Commissione Ambiente e Territorio, il democratico Ammatuna. E come mai a Fini, che a Palermo incontra gli industriali e parla di turismo, governo nazionale e ministri che dovrebbero dimettersi, la cosa non interessa?

Ma è ovvio lui è lì in veste istituzionale, mica può intervenire sul comportamento dei suoi uomini e di un governo “regolarmente” eletto!

This entry was posted in Opinioni, Rassegna Stampa and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>